Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso clicca su 'Maggiori informazioni'. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su 'Accetto' acconsenti all'uso dei cookie.

Logo della Unione dei Comuni Nord Est Torino

Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà


CHE COS'È
Si tratta di una dichiarazione resa da un cittadino sotto la propria responsabilità, riguardante stati, fatti e qualità del dichiarante o relativi ad altri soggetti di cui egli abbia diretta conoscenza purchè tale dichiarazione sia fatta nel proprio interesse.
E' possibile, ad esempio, dichiarare la professione esercitata, l'attività lavorativa svolta, la titolarità di licenze o autorizzazioni amministrative, la condizione di erede, proprietario o conduttore.
E' anche possibile dichiarare che la copia di un atto o documento conservato o rilasciato da una Pubblica Amministrazione ( es. pubblicazioni, titolo di studio o di servizio ) è conforme all'originale.
Le dichiarazioni sostitutive hanno carattere definitivo.
 
CHI PUÒ SOTTOSCRIVERLA
- I cittadini italiani e dell'Unione Europea
- I cittadini extracomunitari limitatamente agli stati, alle qualità personali ed ai fatti certificabili o attestabili da parte di soggetti pubblici italiani.
- Il coniuge o, in sua assenza, i figli o, in mancanza di questi, altro parente in linea retta o collaterale fino al terzo grado ( es. nonno/nipote, zio/nipote ) nel caso in cui il soggetto che dovrebbe rendere la dichiarazione si trovi in una situazione di impedimento temporaneo per motivi di salute ( ad esempio perché ricoverato in ospedale )
La dichiarazione di chi non sa ( es. analfabeta ) o non può ( es. perché privo delle mani ) firmare è raccolta dal pubblico ufficiale, previo accertamento dell'identità del dichiarante.
L'impedimento a firmare deve essere di natura fisica e non mentale, vale a dire non è possibile per il pubblico ufficiale raccogliere la dichiarazione di chi si trova in condizioni tali da non comprendere il contenuto della dichiarazione che deve rendere.
 
COSA DEVI FARE
Se va presentata ad una Pubblica Amministrazione o ad un esercente un pubblico servizio ( es. ASL ), la dichiarazione compilata si sottoscrive firmandola davanti all'impiegato che la riceve. Se non è possibile consegnarla personalmente, si può trasmetterla via fax, per posta o per via telematica o farla consegnare da altri dopo averla firmata ed avere allegato la fotocopia del proprio documento di identità.
Se la dichiarazione va presentata ad un Pubblica Amministrazione al fine di riscuotere da parte di terzi benefici economici ( delega ) o a soggetti privati, la firma va autenticata davanti ad un notaio, cancelliere, segretario comunale, dipendente comunale addetto a ricevere il documento o ad un altro dipendente incaricato dal Sindaco ( Anagrafe Centrale, Anagrafe di Circoscrizione, Ufficio Protocollo del Comune ).
E' possibile richiedere l'autentica in qualsiasi Comune: non è necessaria la residenza.
La pubblica Amministrazione ed i soggetti esercenti un pubblico servizio sono tenuti ad accettare le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà. I soggetti privati invece non sono obbligati.
 
DOVE
Ufficio Anagrafe Piazza degli Alpini, 1
ORARIO
lunedì, martedì, mercoledì, venerdì 8.30 – 12.30, sabato 9.00 - 11.30 (questa apertura è sospesa nei mesi di luglio e agosto), lunedì e giovedi 15.30-17.45
 
COSTO
La dichiarazione, nel caso sia richiesta la firma autenticata, è rilasciata in bollo ad eccezione dei casi in cui è prevista un'esenzione.
Bollo € 16,00
Diritti di segreteria € 0,52
 
NORMATIVA DI RIFERIMENTO 
DPR 28 .12.2000 n. 445